Il fumetto spagnolo non aggancia

Mortadelo e Filemon

Questa settimana abbiamo visto l'interessante reportage pubblicato dall'Associazione Culturale Tebeosfera (ACyT) in cui un gran numero di fatti interessanti sui fumetti in Spagna, tra i quali attira l'attenzione in un modo fantastico che solo il 20% dei fumetti letti dagli spagnoli ha il timbro di un autore spagnolo.

Nonostante questo dato, il mondo del fumetto in Spagna gode di buona salute e, soprattutto e soprattutto, si è stabilizzato. Nel 2013 il mondo del fumetto ci ha portato 2.453 novità.

Di tutte le novità Il 40% proviene dagli Stati Uniti, 15% dall'Asia e 13% da vari paesi europei. Il 12% viene assegnato a diversi paesi del mondo e il restante 20% è quello conferito dalla Spagna e di cui abbiamo parlato prima.

Un altro dei dati che attira l'attenzione nel rapporto è che Il 95,67% dei fumetti pubblicati è in spagnolo, lasciando pochissimo spazio ai fumetti in inglese o in altre lingue. La presenza nel mercato dei fumetti in alcune delle altre lingue co-ufficiali esistenti in Spagna è notevolmente diminuita ed è sempre più difficile trovare un fumetto in catalano o galiziano.

Tra i formati in cui si possono trovare i fumetti, continua a spiccare di gran lunga soprattutto il formato libro, che con 1.771 pubblicazioni (72,2%) continua ad essere il più dominato dal mercato, seguito a distanza dai fumetti (16,97%). ) e riviste (5,25%).

I fumetti sono ancora in buona salute in Spagna, anche se purtroppo la maggior parte di loro non ha uno spagnolo come autore, anche se il tempo in cui se non era un prodotto creato all'interno del territorio spagnolo era molto lontano nel nostro paese, non aveva alcun interesse qualunque cosa.

Sei un normale lettore di fumetti?Bene, allora vogliamo conoscere la tua opinione e soprattutto cosa leggi e come lo leggi. Puoi farlo attraverso i commenti a questo post, nel nostro forum o attraverso alcuni dei social network in cui siamo presenti.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

5 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   mikij1 suddetto

    Amo Mortadelo e Filemón 🙂

  2.   Joaquin Garcia suddetto

    Beh, penso che il declino dei fumetti degli autori spagnoli sia dovuto al fatto che molti lo considerano un peggiorativo. Con questo intendo dire che molti pensano che non sia una lettura di qualità e non la consigliano o non la leggono. Tuttavia, li amo. Le critiche che Ibañez fa alla notizia dalla Spagna sono molto buone.

  3.   Lun suddetto

    Penso che i fumetti spagnoli siano dipendenti dall'unica cosa che non c'è mercato qui (ci sono ancora molte persone in Spagna che pensano che i fumetti siano per bambini) e questi autori devono lavorare principalmente all'estero. In questo momento quello che mi piace molto sono i fumetti Bonelli che vengono pubblicati nel nostro paese: Dampyr, Tex, Zagor ecc.

  4.   Joaquin Garcia suddetto

    Questo è quello che dici, Mon, è ciò che intendo; La gente crede che leggere un fumetto non sia una cosa seria, che sia una perdita di tempo, ecc... tutti concetti peggiorativi, quando un bambino (per esempio) impara allo stesso modo leggendo Mortadelo e Filemón come "El Pollo Pepe" ( per citare un titolo) e ovviamente gli adulti possono leggere perfettamente i fumetti, quello che succede è che hanno quella concezione. È un peccato perché ci sono fumetti molto buoni, non solo quelli citati da Mon o quelli di una vita, ma altri che sopravvivono a malapena.

  5.   Pablo suddetto

    Ciao,

    Nel mio caso, ho smesso di leggere Mortadelo y Filemón molti anni fa, anche se sono cresciuto con quei fumetti. Con il passare del tempo ho preferito passare a un genere più "serio" come il catalogo di Norma.

    Comunque, dalla Spagna se ho letto BlackSad.

    Saluti,

    Pablo.