Come riparare un eReader bagnato

ereader bagnato

Gli eReader sono dispositivi elettronici che ci permettono di leggere libri digitali e che solitamente portiamo in molti luoghi in cui sono presenti liquidi, come il bagno o mentre beviamo una bibita o un caffè. Come qualsiasi altro dispositivo elettronico, sono sensibili all'acqua o ai liquidi e possono danneggiarsi se si bagnano. Qui Spieghiamo cosa fare e cosa non fare se il tuo eReader si bagna e le possibili conseguenze...

Acquista modelli di eReader impermeabili

Conseguenze se si bagna il tuo eReader

Quando un eReader si bagna, l'acqua può entrare nel dispositivo e causare cortocircuiti nei componenti elettronici. Ciò può causare una serie di problemi, come la perdita di funzionalità, il danneggiamento dei dati o addirittura la morte completa del dispositivo. I danni possono variare da problemi minori, come un touch screen che non risponde, a problemi più seri, come l'impossibilità di accendere il dispositivo.

Cosa fare se il tuo eReader si bagna?

Se non sei riuscito a evitare l'incidente e il tuo eReader si bagna, e non è un modello resistente, allora devi agire seguendo questi passaggi:

  1. Spegnere immediatamente il dispositivo- Ciò può prevenire cortocircuiti e ulteriori danni. È importante farlo il più rapidamente possibile per ridurre al minimo il rischio di danni.
  2. Se possibile, rimuovere la batteria: Alcuni eReader sono dotati di batterie rimovibili. Se questo è il tuo caso, rimuovilo per evitare ulteriori danni. Se la batteria non è rimovibile, non provare a forzarla altrimenti potrebbe andare peggio.
  3. Asciuga la parte esterna dell'eReader- Utilizzare un panno morbido e asciutto per rimuovere tutta l'acqua visibile. Assicurati di asciugare anche le porte e gli slot. Se ha una custodia, rimuovila in modo da poter accedere all'intero dispositivo e in modo che non rimanga umidità tra la custodia e l'eReader stesso.
  4. Lascia asciugare l'eReader in modo naturale- Posiziona l'eReader in un luogo asciutto e ben ventilato e lascialo asciugare per almeno 48 ore. Se puoi, posizionalo in posizione verticale per favorire il deflusso dell'acqua. Ma non usate altri metodi, non esporlo direttamente al sole, né asciugatelo con pistole termiche o asciugacapelli, perché anche il calore eccessivo può danneggiarlo.

Cosa NON fare se il tuo eReader si bagna?

Ricorda, tieni a mente cosa non devi farlo in ogni caso:

  • Non provare ad accendere l'eReader: Ciò può causare cortocircuiti e danni irreparabili. È meglio attendere finché non sei sicuro che il dispositivo sia completamente asciutto.
  • Non caricare l'eReader: Se si bagna, non caricare l'eReader e, se era in carica quando si è bagnato, scollega immediatamente l'alimentatore e rimuovi il cavo.
  • Non premere alcun pulsante- Ciò potrebbe spingere ulteriormente l'acqua all'interno del dispositivo. Evita la tentazione di verificare se il dispositivo funziona ancora.
  • Non utilizzare il riso per asciugare l'eReader- Sebbene sia un trucco popolare su Internet, il riso non è efficace nell'assorbire l'umidità e può causare ulteriori danni lasciando residui sul dispositivo. Inoltre non fidatevi troppo degli altri trucchi che circolano su Internet e che, lungi dall'essere efficaci, possono causare ulteriori danni. È meglio tenere il dispositivo spento e lasciarlo asciugare naturalmente...

Il trucco dell'alcol è efficace?

Sì, immergi un dispositivo elettronico bagnato nell'alcol può essere utile in alcuni casi. L'alcol può raggiungere gli stessi punti dell'acqua e favorirne l'evaporazione. Ci sono però alcune precauzioni che dovresti tenere a mente:

L'alcol può aiutare a seccare l'umidità su un dispositivo elettronico bagnato a causa delle sue proprietà chimiche. L'alcol è un solvente che ha una velocità di evaporazione più rapida dell'acqua. Ciò significa che può spostarsi o mescolarsi con l'acqua all'interno del dispositivo e quindi evaporare rapidamente, contribuendo a rimuovere l'umidità dal dispositivo. Inoltre, l’alcol ha meno probabilità di causare corrosione ai componenti elettronici rispetto all’acqua. Questo perché l'acqua può lasciare residui minerali quando evapora, che possono causare corrosione. L'alcool invece evapora completamente e non lascia residui. È importante notare che questo metodo deve essere utilizzato con cautela e solo come ultima risorsa. È sempre meglio portare il dispositivo da un professionista se è bagnato e non sei sicuro di come maneggiarlo correttamente. Inoltre, non tutti i tipi di alcol sono adatti a questo scopo. L'alcol isopropilico, un tipo di alcol comunemente utilizzato per la pulizia dei componenti elettronici, è il più consigliato.
  1. Fatelo con il dispositivo spento- Per evitare cortocircuiti, assicurarsi che il dispositivo sia spento prima di immergerlo nell'alcool.
  2. Se possibile, rimuovere la batteria- Se il tuo dispositivo è dotato di batteria rimovibile, rimuovila prima di immergere il dispositivo nell'alcool. Se la batteria non è rimovibile, è meglio non usare questo metodo.
  3. Non lasciarlo troppo a lungo- Immergere il dispositivo nell'alcool solo per un paio di minuti.
  4. Lascia asciugare completamente- Dopo aver tolto il dispositivo dall'alcool, attendere che si asciughi completamente prima di tentare di accenderlo. L'alcool servirà a rimuovere più velocemente le tracce di umidità.

È importante ricordare che questo metodo potrebbe non essere efficace se il dispositivo è stato utilizzato immerso nell'acqua per molto tempo oppure se l'acqua ha causato danni notevoli, soprattutto se è salata, come l'acqua di mare, poiché lascia residui ed è la più dannosa. In caso di dubbi, è meglio portare il dispositivo da un professionista per la riparazione.


Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.