Pubblicano un racconto dell'orrore inedito di HG Wells

pozzi di mercurio

Sicuramente molti di voi leggendo il titolo pensano che sia una tipica invenzione dello scrittore, qualcosa che già esisteva ma è stato rinominato o non è dello stesso autore come pensiamo. Ebbene, ti sbagli. Recentemente è stato trovato un racconto dell'orrore dello scrittore HG Wells.

Una storia che verrà pubblicata come il resto del suo lavoro e che è stata scoperta durante la registrazione dei manoscritti del famoso scrittore. Questa storia si chiama "The Haunted Ceiling" che in spagnolo potrebbe essere tradotto come "The Haunted Roof".

Questo lavoro è stato trovato quando l'Università dell'Illinois ha deciso di digitalizzare l'archivio che avevano di HG Wells e creare una raccolta del suo lavoro. Così hanno assunto giovani studenti per fotocopiare e digitalizzare tutti i manoscritti.

HG Wells ha scritto parecchie commedie horror in gioventù

Ed è stato tra questi manoscritti che è stato trovato questo racconto dell'orrore. Gli analisti indicano che è stato scritto nel 1890 quando l'autore aveva 30 anni ed era incline a scrivere storie dell'orrore, dal momento che Il soffitto stregato non è l'unica storia che l'autore ha di questo genere.

L'opera sarà pubblicata prima in inglese e poco a poco sarà tradotta in altre lingue, compreso lo spagnolo. Sarà anche digitalizzato, cosa curiosa perché tra quest'opera e il suo ebook passerà meno tempo che tra altre opere dell'autore e i rispettivi ebook, nonostante siano più recenti nella linea dello scrittore.

In ogni caso, è ancora curioso come lavori di manutenzione e conservazione stanno scoprendo nuove opere e nuovi testi che autori affermati che non sono più con noi.

HG Wells ne è un esempio, ma ci sono altri autori che hanno casi simili e altri casi simili più problematici come la vicenda di Anna Frank Frank. Personalmente, penso che questi compiti dovrebbero far parte del lavoro dell'archivista o del bibliotecario, obbligatorio quanto il denaro per comprare nuovi libri o per prestarli. Non pensi?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.